Moschea: “Risposte puntuali e lezione di laicità da parte di Izzedin Elzir”

“Oggi in commissione l’imam Izzeddin Elzir ha chiarito molti aspetti riguardanti la realizzazione della moschea. Dispiace che questa opportunità di approfondimento sia stata interpretata dalla destra come un’occasione per porre questioni fuorvianti nel disperato tentativo di innescare la polemica più bassa e becera. Dall’imam sono arrivate risposte puntuali e una bella lezione di laicità quando ha ribadito che la comunità rispetta tutte le leggi dello stato, comprese quelle che riguardano le unioni civili, distinguendo il tema religioso da quello civile e delle scelte individuali” – così commenta la vice capogruppo di Sinistra Italiana Cristina Conti.
“Per avere risposte diverse, alla consigliera Tauriello sarebbe bastato voltarsi e chiedere ai consiglieri comunali di Campi Bisenzio che si era portata al seguito e che, ormai, paiono dettare la linea al centrodestra sestese. Non accettiamo lezioni di legalità dalla destra, visto che ci risulta siano gli amministratori della Lega e di Forza Italia, anche in Toscana, a discriminare alcuni cittadini rifiutandosi di applicare le leggi dello Stato come quella sulle unioni civili. Da altre forze di opposizione sono arrivati, invece, spunti interessanti che saranno sicuramente approfonditi nei prossimi mesi e che denotano la volontà di aprire un dialogo serio di conoscenza e incontro tra culture. Siamo certi, purtroppo, che la destra continuerà a mettere in discussione i diritti fondamentali soffiando sul fuoco del razzismo e dell’intolleranza, ma siamo convinti che Sesto, democratica, antifascista, città del rispetto e dall’accoglienza, saprà mettere in circolo anticorpi ben più forti e a scrivere una bella pagina di dialogo tra culture” – conclude Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *